L’OCT (Tomografia a Coerenza Ottica Comuperizzata) è un esame diagnostico non invasivo, che consente, attraverso immagini in HD, di studiare nel dettaglio l’anatomia e la morfologia della cornea e della retina (centrale e periferica).

Le scansioni tomografiche (dal greco “tomos”, ossia “sezione/strato”), mediante l’analisi computerizzata, vanno a comporre la complessa architettura delle strutture analizzate, in piano bidimensionale o tridimensionale.

Eseguendo l’OCT, in pochi minuti oculisti e ortottisti ottengono informazioni precise sullo stato di salute dell’occhio del paziente. Per quanto riguarda la retina possono basare la loro analisi su immagini ad alta risoluzione, che restituiscono una ricostruzione oggettiva di:

  • superficie retinica
  • coroide (letto vascolare su cui poggia la retina)
  • fovea (punto di massima acuità visiva).

Infine, l’OCT è spesso in grado di diagnosticare preventivamente le principali patologie oculari, quali retinopatia, maculopatia e glaucoma.

Condividi:
×