INTRODUZIONE

Posso sottopormi al trattamento laser? Per l’intervento di cataratta il paziente viene ricoverato? Partendo dalle esperienze passate di interazione diretta con i pazienti, abbiamo stilato una lista di domande frequenti.

Scopri se riusciamo a chiarire subito i tuoi dubbi, altrimenti contattaci per parlare direttamente col nostro team.

CAPITOLO 1

TRATTMENTI LASER E DIFIETTI VISIVI

QUALI DIFETTI VISIVI SI POSSONO CORREGGERE?

Grazie alla chirurgia refrattiva si possono correggere i seguenti difetti visivi:

    • Miopia – fino a 10 diottrie
    • Ipermetropia – fino a 4 diottrie
    • Astigmatismo – fino a 5 diottrie
    • Presbiopia associata ad Ipermetropia solo per pazienti di almeno 47 anni e con i seguenti parametri: Ipermetropia compresa tra +1 D e +3 D Presbiopia >= 1.75 D Astigmatismo <= 2D

QUAL È IL MIO DIFETTO VISIVO? COME FACCIO A CAPIRLO?

Solitamente se non ci vedi bene da lontano, sei miope. Se non ci vedi bene da vicino, sei ipermetrope. Se vedi immagini distorte/sfocate, sei astigmatico. Se sei anziano, sei presbite. Tuttavia è bene ricordare che ogni occhio ha delle caratteristiche e delle esigenze specifiche. I difetti visivi, infatti, possono combinarsi e dare vita, per esempio, all’astigmatismo miopico, all’astigmatismo ipermetropico… Per conoscere il tuo difetto visivo devi effettuare una visita oculistica completa di tutti gli esami diagnostici, che saprà descrivere tutte le caratteristiche dei tuoi occhi.

TUTTI POSSONO SOTTOPORSI A UN TRATTAMENTO LASER?

85% di coloro che utilizzano occhiali o lenti a contatto rigide sono idonei così come il 95% degli utilizzatori di lenti a contatto morbide. Tuttavia la valutazione di idoneità è garantita da uno screening diagnostico (visita pre-laser) che stabilisce se un paziente può essere candidato all’intervento.
In quali casi non si può effettuare l’intervento laser? Se si soffre di glaucoma, diabete o malattie autoimmuni. L’intervento è caldamente sconsigliato per le donne incinta o in fase di allattamento.

QUALI SONO ETÀ MINIMA E MASSIMA?

Per sottoporsi a un trattamento laser è necessario aver compiuto 18 anni. Normalmente, infatti, al raggiungimento della maggiore età il difetto visivo si stabilizza e non subisce variazioni significative. Un difetto visivo stabile nel tempo può essere corretto in modo efficace e duraturo. Non vi un’età massima: basti pensare con la tecnica Supracor si può correggere la presbiopia, difetto visivo proprio delle persone anziane.

L’INTERVENTO È DOLOROSO?

L’intervento non è assolutamente doloroso e viene eseguito in anestesia locale, utilizzando un blando sedativo e gocce oculari (anestesia topica tramite colliri). La maggior parte dei pazienti non avverte alcun dolore. Solo alcuni percepiscono una leggera pressione sull’occhio per circa 15 secondi, che comunque viene ben tollerata. La procedura è estremamente rapida e dura in media meno di 5 minuti per occhio.

QUALI SONO I TEMPI DI RECUPERO?

Si tratta di un trattamento ambulatoriale, che non necessita di degenza o ricovero.
La ripresa dell’attività quotidiana è un fattore soggettivo, che dipende dalla tecnica utilizzata. Con la PRK i tempi di recupero sono di 7-10 giorni, con la FemtoLasik 1-2 giorni. La ReLEx SMILE riduce drasticamente il decorso post-operatorio: in meno di 24 ore si torna alla perfetta quotidianità. Non è un caso che sia la tecnica prediletta dagli sportivi agonisti.

UN OCCHIO ALLA VOLTA?

No, nella maggior parte dei casi il trattamento laser si esegue su entrambi gli occhi nello stesso giorno. Il paziente, dunque, non deve essere presente in clinica in due giorni distinti per sottoporsi all’intervento. In pochi minuti si effettua l’operazione e nei giorni successivi bisogna recarsi in struttura solamente per i controlli di routine.
Consigli utili: dopo l’intervento non bisogna strofinarsi gli occhi, truccarci o lavarsi con acqua corrente per una decina di giorni. Usare un paio di occhiali da sole e rimanere al buio agevola il recupero dopo l’intervento.

SICURO AL 100%?

Il numero di trattamenti laser eseguiti è elevatissimo. Questo dato (in costante crescita) ha reso le tecniche laser collaudate, avvicinando la percentuale di successo al 100%. Naturalmente, come per qualsiasi intervento, esistono dei rischi potenziali e degli eventuali effetti collaterali (es. occhio secco). Per questo motivo uno screening scrupoloso del paziente prima del trattamento assume un ruolo fondamentale, al fine di prevenire complicazioni future.
Gli studi dimostrano che la maggior parte dei pazienti riesce ad ottenere un risultato di 10/10 dopo l’intervento laser e la quasi totalità dei pazienti riesce a liberarsi degli occhiali e di lenti a contatto.

QUALI SONO LE TECNOLOGIE DISPONIBILI?

L’evoluzione tecnologica nel settore della chirurgia refrattiva ha tre obiettivi principali. Ridurre il tempo dell’intervento e i tempi di recupero, aumentando la precisione del trattamento. Le cliniche Vista Vision investono ogni anno ingenti risorse in tecnologia: il comfort del paziente si raggiunge anche e soprattutto grazie alle tecniche innovative. Oggi il paziente può scegliere tra PRK, FemtoLasik e ReLEx SMILE

QUAL È LA TECNICA IDEALE PER ME?

Non si può stabilire a tavolino quale sia la tecnica ideale per un paziente. È sempre necessaria la visita pre-laser, che mette in evidenza i difetti visivi da correggere e la struttura oculare su cui si andrà a intervenire. Ogni occhio ha delle esigenze specifiche e delle caratteristiche peculiari, che rappresentano dei fattori imprescindibili in fase di valutazione della migliore tecnica di chirurgia refrattiva.

QUALI SONO I TEMPI DI ATTESA?

I tempi d’attesa sono brevi. In pochi giorni si fissa la visita pre-laser e nei 7-10 giorni successivi si può programmare l’intervento. Il paziente che effettua la visita pre-laser non è obbligato a sottoporsi al trattamento: può pensarci e riflettere. La data dell’intervento va concordata con le esigenze del medico, della struttura e del paziente.

QUALI METODI DI PAGAMENTO SONO CONSENTITI?

Per le prestazioni oculistiche i metodi accettati nelle cliniche Vista Vision sono i seguenti:

    • Contanti
    • Assegno
    • Bonifico (48 ore prima o istantaneo)
    • Bancomat / Carta di credito e di debito

Scopri anche finanziamenti e convenzioni.

CAPITOLO 2

CATARATTA

L’INTERVENTO È DOLOROSO?

L’intervento non è assolutamente doloroso e viene eseguito in anestesia locale, utilizzando un blando sedativo e gocce oculari (anestesia topica tramite colliri). La maggior parte dei pazienti non avverte alcun dolore. La procedura è estremamente rapida.

SICURO AL 100%?

L’alto numero di interventi di cataratta ha avvicinato la percentuale di successo al 100%. Naturalmente, come per qualsiasi intervento, esistono dei rischi potenziali e degli eventuali effetti collaterali. Per questo motivo uno screening scrupoloso del paziente prima dell’operazione assume un ruolo fondamentale, al fine di prevenire complicazioni future.

VENGONO OPERATI ENTRAMBI GLI OCCHI NELLO STESSO GIORNO?

Normalmente se un paziente deve essere operato di cataratta in entrambi gli occhi, l’intervento viene suddiviso su due giorni differenti. Prima un occhio, poi l’altro. La distanza temporale di solito si quantifica in 1-2 settimane.

È NECESSARIO UN PERIODO DI DEGENZA/RICOVERO?

No, si tratta di un intervento che non necessità di degenza o ricovero.
La ripresa dell’attività quotidiana è un fattore soggettivo, ma il paziente normalmente torna ad avere una visione nitida dopo poche ore dall’operazione. Nel decorso post-operazione sono incluse le visite di controllo e una terapia topica (colliri), utile a lenire dei leggeri fastidi nelle settimane successive

POSSO TOGLIERE ANCHE GLI OCCHIALI IN SEGUITO ALL’INTERVENTO?

. È proprio questo il vantaggio dell’intervento di cataratta eseguito nelle cliniche Vista Vision. Lo studio nel dettaglio dell’occhio di ogni singolo paziente nella visita pre-cataratta e la scelta di un cristallino personalizzato (o “customizzato”) permette di correggere anche i difetti visivi. Questo fa sì che la visione risulti sempre nitida, sia da vicino sia da lontano, senza dover indossare o cambiare di continuo gli occhiali.

QUALI METODI DI PAGAMENTO SONO CONSENTITI?

Per le prestazioni oculistiche i metodi accettati nelle cliniche Vista Vision sono i seguenti:

    • Contanti
    • Assegno
    • Bonifico (48 ore prima o istantaneo)
    • Bancomat / Carta di credito e di debito

Scopri anche finanziamenti e convenzioni.

Per ogni altra domanda o curiosità contattaci. Siamo a tua disposizione, pronti ad ascoltarti.

Numero verde

800 99 99 55

Prenota ora la tua visita oculistica

Questo modulo di contatto è disattivato perché l’utente ha rifiutato di accettare il servizio Google reCaptcha, necessario per convalidare i messaggi inviati dal modulo.
×